Seguimi su:
AB Vacanze Trapani

La strada del vino... "Cantine Florio - Cantine Orestiadi"

La strada del vino... "Cantine Florio - Cantine Orestiadi"

La strada del vino...
La strada del vino...
La strada del vino...
La strada del vino...
La strada del vino...
La strada del vino...
La strada del vino...
La strada del vino...
La strada del vino...
La strada del vino...
La strada del vino...
La strada del vino...
La strada del vino...
La strada del vino...
La strada del vino...
La strada del vino...
La strada del vino...
La strada del vino...

COSA FARAI IN 4 ORE

Non c’è una sola Strada del vino, in provincia di Trapani, ma tantissime. Un percorso ideale non può che cominciare da Marsala. Un nome conosciuto oltre la città, grazie a un vino diventato un mito grazie agli inglesi e alla famiglia Florio. Ne sono testimonianza viva gli storici stabilimenti che si ergono tra vigne e bagli, dove si può ricostruire un pezzo, importante, di vita commerciale e gastronomica della Sicilia. E non c’è una storia soltanto da raccontare, ma mille. Perché questo nome sa di vino ma anche di storia. Ed è la storia del nostro Paese, che inizia proprio con lo sbarco dei Mille di Garibaldi a Marsala (Capo Lilibeo).
Io vi accompagnerò tra questi scorci di storia, tra i luoghi dove si è formata questa terra ma, soprattutto, dove si può provare l’emozione di un vino affascinante, che ne conserva gli aromi. I vitigni usati sono il grillo, l’inzolia e il catarratto, più altri a bacca rossa, con una miscela che determina l’equilibrio dei diversi sapori. Le uve, raccolte a mano a settembre, un periodo eccezionale per la visita, sono vinificate con metodi diversi. I vini vengono poi assemblati, con possibilità di aggiungere acquavite di vino e mosto cotto, e affinati in botti di rovere.

COSA TI ASPETTA
- Partenza con l'auto dalla struttura di appartenenza o da altro punto scelto a piacere.
Durata 4 ore circa: Visita delle Cantine Florio di Marsala e degustazione dei vini. Seconda degustazione effettuata struttura di un contadino che ancora oggi produce il vino in maniera tradizionale (vino di nanna). Si può richiedere una degustazione con aggiunta di prodotti tipici del territorio (Olive nere, pomodori secchi, primosale, etc…).
- Durata 4 ore circa: Visita di un'enoteca marsalese dove verrà organizzata una degustazione di vini associata ad un percorso gastronomico siciliano.
- Durata 5 ore circa; Visita con degustazione alla Cantina Donnafugata e alla Cantina Fina di Marsala.
- Durata 5 ore circa; Visita alla cantina vinicola Fondazione Orestiadi di Gibellina con degustazione di vini e prodotti tipici locali.
- In tutte le cantine sarà possibile acquistare del vino in bottiglia.

INFORMAZIONI UTILI
- Escursione da 1 a 8 Pax (il gruppo può essere composto da più persone non conoscenti).
- È possibile chiedere la disponibilità dell'escursione in esclusiva.
- Durata dell'escursione da 4 a 5 ore circa.
- L'ora di partenza si concorda al momento della prenotazione.
- Si consigliano scarpe con suola in gomma possibilmente da ginnastica.
- Copri capo ed occhiali da sole.

INFO SULLA LOCALITÀ

Marsala Cantine: Muoversi all'interno dei grandi ed antichi capannoni in tufo con coperture a travi di legno, da la sensazione dei misteri antichi della produzione di questo particolare vino. Si possono ammirare e restarne stupiti, gli enormi tini in legno di rovere, della capacità di 64.000 litri, che furono spediti nel 1915 all'Esposizione di San Francisco. Assaporare il gusto del vino Marsala accompagnato da intensi profumi è come rivivere la storia di un territorio dove si vinifica da due secolo.

Gibellina: Nella Valle del Belìce, la Fondazione Orestiadi, una delle istituzioni più importanti del Mediterraneo con sede a Gibellina nel caratteristico Baglio di Stefano e con lo scopo di promuovere il patrimonio artistico e culturale del territorio, ha allargato i propri intenti cercando di valorizzare una delle più antiche tradizioni siciliane, ovvero quella vitivinicola, con la collaborazione di alcune delle più importanti cantine del territorio.
Le occasioni per i visitatori di fare nuove esperienze e allargare le proprie conoscenze sulla viticoltura e l’enologia non mancano.