Seguimi su:
AB Vacanze Trapani

Nel tempo dei Templi... "Selinunte - Castelvetrano - Cave di Cusa"

Nel tempo dei Templi... "Selinunte - Castelvetrano - Cave di Cusa"

Nel tempo dei Templi...
Nel tempo dei Templi...
Nel tempo dei Templi...
Nel tempo dei Templi...
Nel tempo dei Templi...
Nel tempo dei Templi...
Nel tempo dei Templi...
Nel tempo dei Templi...
Nel tempo dei Templi...
Nel tempo dei Templi...
Nel tempo dei Templi...
Nel tempo dei Templi...
Nel tempo dei Templi...
Nel tempo dei Templi...
Nel tempo dei Templi...
Nel tempo dei Templi...
Nel tempo dei Templi...
Nel tempo dei Templi...
Nel tempo dei Templi...

COSA FARAI IN 8 ORE

La pietra è uno degli elementi che racconta meglio questa terra. Un elemento aspro, disegnato dal tempo e dal vento, che testimonia silenziosamente lo scorrere del tempo. Pietre come quelle di Selinunte, città tra le più potenti e ricche della Magna Grecia, posizionata su di una collina, tra due fiumi, si affacciava sul versante Sud-Occidentale della Sicilia. Pietre che nascono dalle grandi Cave di Cusa (le uniche individuate in Sicilia risalenti a quell'epoca), da dove è stato estratto il materiale necessario per l'edificazione di Selinunte. Cammineremo tra queste pietre e questa storia, gustandone ogni piccolo ambito. A conclusione della giornata faremo una piacevole passeggiata nel centro storico di Castelvetrano, città famosa per lo sviluppo di attività legate alla coltura dell'olivo e della vite.

COSA TI ASPETTA
- Partenza ore 9.00 da Trapani per il Parco archeologico di Selinunte e visita dell'esteso sito archeologico costituito dai ruderi dai tre Templi di tipo Dorico, Ionico, Corinzio, da una parte, e dell’estesa Necropoli unica al mondo per la sua posizione con sfondo sulle azzurre acque del mediterraneo.
- Pausa pranzo a Selinunte con degustazione di prodotti tipici locali come l’inimitabile pane nero, le olive dal gusto unico ed il loro olio estratto dall’Oliva NOCELLARA (famoso per le sue proprietà organolettiche e per l’assenza di colesterolo).
- Spostamento alle Cave di Cusa e visita al sito ove avveniva l’estrazione della pietra utilizzata per la realizzazione dei colonnati di Selinunte.
- Nel primo pomeriggio trasferimento a Castelvetrano per visitare il museo civico (Efèbo Selinuntino) ed il centro storico famoso per le tre piazze contigue.
Rientro a Trapani alle 18.00 circa.

COSA TI ASPETTA
- Escursione da 1 a 8 Pax (il gruppo può essere composto da più persone non conoscenti).
- È possibile chiedere la disponibilità dell'escursione in esclusiva.
- Durata dell'escursione 8/9 ore circa.
- Si consigliano scarpe con suola in gomma possibilmente da ginnastica.
- Copri capo ed occhiali da sole.

INFO SULLA LOCALITÀ

Selinunte: Per chi apprezza l'archeologia questo è uno tra i siti più affascinanti da visitare. Selinunte, città tra le più potenti e ricche della Magna Grecia, è posizionata su di una collina, tra due fiumi e si affaccia sul versante Sud-Occidentale della Sicilia. Le sfumature azzurre di cielo e mare sullo sfondo contribuiscono a rendere più suggestiva la passeggiata tra le sue rovine. La grandezza dell’acropoli ed i ruderi dei possenti templi fanno comprendere quale genio umano sia stato necessario per la loro realizzazione. L'abitato, fino adesso perimetrato, si aggira sui tre milioni di metri quadrati.
Su questo scenario, fra i più prestigiosi del mondo, si è tenuta la convention alla quale hanno preso parte Larry Page e Sergey Brin fondatori del colosso americano Google. Tra gli altri alla grande manifestazione hanno partecipato Bill Gates, il premio oscar Jared Leto, David Beckham e altri vip.

Cave di Cusa: Le grandi Cave di Cusa (le uniche individuate in Sicilia risalenti a quell'epoca) sono il sito dal quale venne estratto tutto il materiale necessario per l'edificazione di Selinunte, che si trovava a quindici chilometri di distanza. Passeggiare in aperta campagna ed accorgersi che si è accerchiati da grandi macigni, alti anche tre metri, regala momenti di estrema riflessione. La brusca interruzione e l'abbandono dei lavori di estrazione, di lavorazione e di trasporto dei tronchi di colonna, dovuta alle minacce di guerra, fa riconoscere oggi tutte le fasi di lavorazione dei cavatori, degli scalpellini e degli operai addetti all'estrazione dei vari elementi che servivano a realizzare anche le possenti mura della città.

Castelvetrano: Luogo di piacevoli passeggiate è il centro storico di Castelvetrano, città famosa per lo sviluppo di attività legate alla coltura dell'olivo e della vite. L'abitato si sviluppa attorno a due piazze adiacenti che ospitano la maggior parte dei monumenti della città. A pochi passi da lì c'è il Museo dov'è custodita un'elegante statuetta bronzea alta 85 centimetri, raffigurante un giovinetto, risalente al 460 a.C., "l'Efebo selinuntino". Nel 1882 fu ritrovato da un pastorello. La scultura fu collocata inizialmente nella stanza del sindaco ed in un secondo tempo trafugata nell'ottobre del 1962 e dopo essere stata oggetto di trattative anche con lo Stato Italiano fu acquisita al patrimonio archeologico.
Famoso è il Pane Nero di Castelvetrano: dal tipico colore scuro, nasce da una composizione di farine di grani duri autoctoni moliti a pietra, così come in pietra sono i forni di cottura. La lievitazione lunga e naturale gli conferisce compattezza e qualità, nonché una lunga conservazione.