Pasta con le sarde

Valuta la ricetta su (5)

Ad inventarla un cuoco di cui purtroppo non si conosce neppure il nome. Il periodo storico è quello del IX secolo d.C, a cavallo tra la dominazione bizantina e quella araba. Tutto ha inizio quando il comandante Eufemio da Messina decide di guidare alcuni ribelli, nel tentativo di scacciare gli invasori, ma viene catturato e in seguito cacciato via, con l’accusa di essersi innamorato di una suora e di avere cercato di convincerla ad abbandonare i voti. Più che un’accusa sembra un pretesto, ma fatto sta che Eufemio trova riparo in Africa e, mosso da spirito di vendetta, si allea con i Saraceni e guida le loro flotte alla conquista della Sicilia. Il cuoco entra in scena quanto la flotta sbarca a Mazzara del Vallo. Dovendo sfamare i soldati affamati il povero cuoco fu costretto ad utilizzare gli ingredienti a disposizione: quelli forniti dalla Sicilia, come appunto la pasta, le sarde ed il finocchietto, e quelli forniti dagli stessi arabi, come lo zafferano. Quello che ne viene fuori è un primo piatto buonissimo. 

Dosi e tempo di preparazione:

  • Dosi: Per 4 persone
  • Tempo preparazione: 01 h 30m
  • Tempo cottura: 20m
  • Tempo totale: 01h 50m
Ingredienti

  • Pasta bucatini: 400 g
  • Sarde fresche: 600 g
  • Finocchietto selvatico: 500 g
  • Zafferano: 1 bustina
  • Cipolla: 1
  • Pinoli: 2 cucchiai
  • Uvetta: 2 cucchiai
  • Acciughe salate: 3
  • Pangrattato: Q.B.
  • Olio extravergine d'oliva: Q.B.
  • Vino bianco secco: Q.B.
  • Sale e pepe: Q.B.

Istruzioni preparazione:

Pulite le sarde; apritele a libro e diliscatele. Risciacquatele con cura e spezzettatele grossolanamente. Lavate il finocchietto, dopo aver eliminato i gambi più duri e lessatelo in acqua salata. Sgocciolatelo, tenendo da parte il liquido di cottura, e tritatelo finemente.
Fate appassire un trito di cipolla, in un tegame, con 1/2 bicchiere d’olio. Aggiungete le acciughe dissalate (o i filetti sgocciolati) e scioglietele nel condimento. Unite, quindi, i pinoli, il finocchietto, l’uvetta e le sarde e lasciate insaporire tutto mescolando. Bagnate con poco vino e aspettate che evapori;
poi, versate 1 bicchiere d’acqua di cottura della verdura, in cui avrete sciolto lo zafferano; salate, pepate e cuocete dolcemente per circa 20 minuti. Lessate la pasta nel liquido tenuto da parte; scolatela al dente e conditela con il sugo preparato. Cospargetela con una manciata di pangrattato
abbrustolito e fate riposare per una decina di minuti, prima di servire. 

E viri chi mangi...!!!


Peso (g) 100
Calorie (kcal) 1.042
Calorie (kj) 249
Grassi Totali (g) 3
Proteine (g) 16,9
Carboidrati (g) 38

Altre Ricette

  • Fotoricetta Pasta con zucchine e menta tipica Siciliana
    30 min - Dosi Per 4 persone

    Pasta con zucchine e menta

    "Pasta cà cucuzza fritta e menta" è uno dei patti siciliani che ha un livello di preparazione veloce ed un uso...............

  • Fotoricetta Involtini di melanzane  tipica Siciliana
    1 ore - Dosi Per 4 persone

    Involtini di melanzane

    Piatto molto ricco, che può essere arricchito in tanti modi. A parte le origini, si riesce comunque a risalire.........................

  • Fotoricetta Sarde a Beccafico tipica Siciliana
    2 ore - Dosi Per 4 persone

    Sarde a Beccafico

    Le sarde a beccafico in sicilia, sono la versione più economica e popolare di un piatto di carne, molto pregiato................

  • Fotoricetta Matarocco con crostini tipica Siciliana
    20 min - Dosi Per 4 persone

    Matarocco con crostini

    Il "Matarocco" è uno tra le pietanze più antiche di questo territorio. Difficile, se impossibile, ormai trovarlo tra le liste delle portate dei ristorante....................

  • Fotoricetta Sarde a linguata tipica Siciliana
    1 ore - Dosi Per 4 persone

    Sarde a linguata

    Pesce azzurro che si trova facilmente nelle pescherie da aprile a settembre nei periodi di riproduzione quando si avvicina alla costa...........

  • Fotoricetta Frittelle di neonata tipica Siciliana
    15 min - Dosi Per 4 persone

    Frittelle di neonata

    Oltre ad essere il più ricercato è anche considerato uno tra i piatti più sfiziosi e deliziosi della tradizione culinaria siciliana. L'unico inconveniente di questo piatto..........